JAZZUP CAFFEINA FESTIVAL 2017

Viterbo - Piazza del Gesù dal 23 giugno al 2 luglio 2017

banner 2017

Programma

 

DAL 23 GIUGNO AL 2 LUGLIO dalle Ore 19,00 alle Ore 23,00

big up 23 giugno 2 luglio 

BIGAUP - DJSET MADSOUNDSYSTEM (World Music)

BigaUp una bici così non l’avete mai sentita! E’ la prima e unica bici cargo soundsystem capace di trasportare non solo una consolle, ma anche il suo dj MadSoundSystem, specializzato in musica World. BigaUp è la prima cargobike che trasporta musica e dj, dotata di: due speaker 2000 watt + subwoofer 2000 watt per un totale di 6000 watt; consolle, impianto luci led; batteria ricaricabile.

On stage: Dj MadSoundSystem - consolle

 

VENERDI' 23 GIUGNO - Ore 20,00

outta

OUTTA THINK (Soul, R&B)

Band viterbese nata per omaggiare le grandi voci del R&B e del Soul del passato e del presente. Divertimento, energia, passione, coinvolgimento e tanta buona musica. Queste le parole migliori per descrivere Outta Think; una miscela di emozioni potenti!

On Stage: Rita Ippoliti - voce;Ettore Ferretti - chitarre; Marco D’Alessandro - tastiere; Walter Graziotti - basso elettrico; Matteo Fabbrizi - batteria.

 

VENERDI' 23 GIUGNO - Ore 21,00

sanfilippo

CLAUDIO SANFILIPPO: Solo concert (Autoriale)

Cantautore doc, vincitore del premio Tenco nel 1996 come “miglior opera prima” con l’album Stile libero, Claudio Sanfilippo a Milano è un’istituzione. Ha fondato La scuola milanese nel 2013 con Carlo Fava e Folco Orselli, inciso più di dieci album, e scritto canzoni per Mina, Eugenio Finardi, Cristiano De Andrè, Pierangelo Bertoli, i tenori Licitra e Alvarez, Carlo Marrale, Donati, Cecilia Chailly, Lu Colombo e altri ancora. A JazzUp Caffeina 2017 suonerà in solo, alcuni brani del suo repertorio storico.

On stage: Claudio Sanfilippo- chitarra acustica e voce;

 

VENERDI' 23 GIUGNO - Ore 22,00

woody

WOODY GIPSY BAND: Djungle (Jazz Manouche)

La Woody Gipsy Band ha all’attivo tre dischi, di cui uno registrato dal vivo a Londra, oltre 500 concerti in tutta Italia e Europa, energia da vendere e stile inconfondibile. I 5 ragazzi di Milano partono dalla musica manouche del celebre Django Rehinardt per arrivare alla moderna forma canzone, contaminandola con suoni e strumenti esotici. Hanno aperto nel 2013 l’unica data italiana di suzanne Vega a Barolo per il festival Collisioni, suonato con l’artista francese Feloche e con l’inglese Anoushka Lucas. A JazzUp Caffeina presenteranno il loro nuovo disco Djungle: impossibile non ballare!

On stage: Michele Rusconi - chitarra solista;Stefano Scarasciatastiere; Jacopo Milesi - chitarre;Tommaso Fiorini - contrabbasso; Andrea Spampinato - cajon.

 

SABATO 24 GIUGNO - Ore 21,00

ilzendelswing

CLAUDIO SANFILIPPO & ILZENDELSWING: Ilzendelswing (Swing, Folk)

A JazzUp Caffeina arriva l'ultimo album di Sanfililppo, un lavoro originale, cantato in milanese, pieno di belle liriche ed atmosfere sempre a cavallo tra ritmo ed allegria, toni soffusi e malinconie. "In italiano sarebbe Lo Zen dello Swing, in milanese è Ilzendelswing, con la zeta da pronunciare come la "s" di rosa. Il mio nuovo album realizzato insieme a Massimo Gatti, che ha arrangiato i dodici brani. Il secondo in milanese, a dodici anni da “I paroll che fann volà”.L'ispirazione è la ballata angloamericana, definirla in due parole è difficile: folk, swing, bluegrass, musica celtica, canzone d'autore, qualcosa del genere.Il milanese, come tutte le lingue tradizionali, è duttile: ci sono meno parole (o sono meno quelle che conosciamo) ma quasi tutte suonano bene, e sono belle da cantare. Suoni un po’ fuori tempo, ma dei quali siamo parenti. Ilzendelswing è il titolo dell'album e anche il nome della band..." Claudio Sanfilippo

On stage: Claudio Sanfilippo - chitarra acustica e voce; Massimo Gatti - mandolino; Max De Bernardi - chitarre; Icaro Gatti - contrabbasso.

https://www.youtube.com/watch?v=tkN3GXbrIxs

 

SABATO 24 GIUGNO - Ore 22,00

max veronica

MAX & VERONICA: Players and Singers (Acustic Blues, Ragtime, Vaudeville)

Max De Bernardi, grande conoscitore del genere country blues, esplora un territorio musicale compreso tra il piedmont blues e il ragtime caratterizzati da un fingerpicking cadenzato dai bassi alternati, senza tecnicismi superflui. Oltre alla chitarra acustica e resofonica suona anche il mandolino e l’ukulele. Si è formato musicalmente alla fine degli anni ’70 ascoltando i grandi maestri del Country Blues Blind Blake, Leadbelly, Rev, Gary Davis, Sam Chatmon, Son House, Mississippi John Hurt, forgiando ben presto uno stile personalissimo.Veronica Sbergia e' cantante, ukulelista e suonatrice di washboard. La versatilità della sua voce l’ha in passato portata a proporre repertori dei piu’disparati generi musicali, dal pop al folk passando per il soul il funk e il jazz ma e’ nel blues che trova la sua espressione ideale. Nell’arco degli ultimi anni, grazie alla collaborazione con Max De Bernardi, si e' concentrata sullo studio e la ricerca del blues delle origini. Un concerto che non è solo concerto, ma un viaggio attraverso le piantagioni del sud degli Stati Uniti, i bordelli di New Orleans, il proibizionismo con tutti i suoi controsensi, le barrelhouses del Delta del Mississippi e le prigioni della Louisiana. Un percorso che si snoda sul filo delle voci delle grandi cantanti degli anni Venti e delle registrazioni sul campo dei bluesman dimenticati, fino ad arrivare alle atmosfere del blues urbano della Grande depressione del ’29.

On stage: Max De Bernardi - acoustic & resophonic guitars, ukulele and vocals; Veronica Sbergia - vocals, ukuleles, washboard & kazoo.

 

DOMENICA 25 GIUGNO - Ore 21,00

hello rroubles

HELLO TROUBLES: Bluegrass (Country Bluegrass)

La band propone un repertorio musicale Bluegrass, un genere tipicamente statunitense, che può essere considerato una branca della country. In esso sono confluite tradizioni musicali irlandesi, scozzesi e inglesi. Hello Troubles saranno a JazzUp Caffeina 2017 con un repertorio rivisitato dagli anni 50 ad oggi, arricchito da ballate d'autore della migliore tradizione del sud degli Stati Uniti. Per l'occasione si esibirà con il loro mandolinista Massimo Gatti.

On stage: Michele Dal Lago - chitarra e voce; Icaro Gatti - contrabbasso e banjo; Massimo Gatti - mandolino.

 

DOMENICA 25 GIUGNO - Ore 22,00

four on six

FOUR ON SIX BAND : Concerto (Jazz, Swing Manouche)

La band rappresenta oggi una delle realtà jazz manouche più importanti in Italia. La loro musica nasce dall’unione di diversi generi: swing, jazz melodico, chanson francaise e musiche popolari vengono riproposte in chiave manouche. Nascono così sonorità variegate ed eleganti che trovano un punto di incontro nel ritmo incalzante tipico della musica gitana. La band, fondata nel 2010 a Milano, vanta numerosi concerti e collaborazioni, sia in Italia che all’estero: Francia, Belgio, Lussemburgo, Spagna, Svizzera, Inghilterra.

On stage: Fausto Savatteri - chitarra Manouche;Alessandro Centolanza - chitarra Manouche; Martino Pellegrini - violino, violoncello;Matteo Prina - contrabbasso.

 

LUNEDI' 26 GIUGNO - Ore 19,00

staff

STAFF MUSIC SCHOOL: In concert (Didattica musicale)

La Staff Music School nasce da un progetto di due musicisti: Roberto Genovesi e Claudio Gioannini. La prima sede apre Viterbo nel 1995 ed è a tutt’oggi una delle prime scuole dell’intera provincia ad offrire programmi didattici all’avanguardia oltre ad un selezionato corpo insegnanti di alta professionalità, molti dei quali diplomati nelle migliori scuole Italiane ed Americane ( Berklee School, Musicians’ Institute di L.A, Conservatori di Roma e Frosinone). La seconda sede apre a Roma nel 1997 e persegue gli stessi obbiettivi della sede di Viterbo: promuovere la musica in tutte le sue forme attraverso concerti, spettacoli, manifestazioni culturali per sensibilizzare in modo capillare il maggior numero di persone.

 

LUNEDI' 26 GIUGNO - Ore 21,00

staff

STAFF MUSIC SCHOOL: Performance e laboratori musicali (Didattica Musicale)

La Staff Music School, per il secondo anno continua la costruttiva collaborazione iniziata già nelle prime edizioni del JazzUp Festival. Sarà di nuovo una grande festa: performance degli alunni più piccoli, esibizioni delle varie classi di strumenti ed insegnanti. Motivo di orgoglio per la città di Viterbo, la Scuola si conferma come una realtà fondamentale per chiunque sia interessato all'apprendimento musicale di qualità.

 

LUNEDI' 26 GIUGNO - Ore 22,00

piselli

CLAUDIO PISELLI QUARTET: Now (Jazz)

Martedì 21 marzo è uscito in Italia e all’estero distribuito da Ird, “Now” del batterista, vibrafonista e compositore romano Claudio Piselli che vanta collaborazioni con Luis Bacalov, Ennio Morricone e Nicola Piovani, esibendosi con quest’ultimo in diversi Teatri in Cina. A cinque pezzi inediti si aggiunge un’originale versione di Giant Steps di John Coltrane. “Now "è un punto preciso nel tempo, piantato come un chiodo nel muro della vita. Il martello delle scelte batte impetuoso e fissa l’istante. D’ora in poi sarà un mondo nuovo, un modo diverso di vedere il quadro di me stesso”.(Claudio Piselli)

On stage: Claudio Piselli - vibrafono; Luca Berardi - chitarra; Dario Miranda - contrabbasso; Giuliano Ferrari - batteria

 

MARTEDI' 27 GIUGNO - Ore 21,00

centolanza

ALESSANDRO CENTOLANZA BAND: Canzoni, nel bene e nel male (Jazz, Autoriale)

Tra cantautorato e Jazz, tra melodia e armonia, Alessandro Centolanza ha una cifra stilistica inconfondibile. I suoi testi parlano di amori, sbandamenti, impressioni, ombre, ricordi e stratagemmi vissuti nei suoi spostamenti. Milanese di nascita e giramondo per vocazione, al suo ultimo ritorno getta le basi per questo nuovo progetto, cercando di racchiudere all'interno delle sue canzoni un primo riassunto, una sorta di punto della situazione, della sua esperienza musicale e di vita. Nelle sue canzoni troviamo appunti di viaggio, amori possibili e impossibili, passeggiate per la campagna, poesia, rabbia e imprecazioni, sorrisi e nostalgia.. Lo spettacolo che attualmente propone è segnato e caratterizzato da sonorità prevalentemente jazz, manouche, rock-blues, punk, pop, fino talvolta al silenzio. Il tutto accompagnato da colpi di scena, cambi d'abito, incursioni di teatro. Uno spettacolo unico, nel bene e nel male. Alessandro a Viterbo suonerà brani del suo nuovo album, in uscita nel 2017.

On stage: Alessandro Centolanza - voce, chitarra e pianoforte; Martino Pellegrini - violino, viola e mandolino;Tazio Forte - fisarmonica, pianoforte;Filippo Cuomo Ulloa - cori, chitarra e pianoforte; Vito Zeno - contrabbasso, basso elettrico; Stefano Grasso - batteria.

 

MARTEDI' 27 GIUGNO - Ore 22,00

figli pulcinella

FIGLI DI PULCINELLA 5 musicisti ( Jazz, Swing )

Figli di Pulcinella è un gruppo che nasce dalla collaborazione di sei musicisti e compositori, che attraverso un lungo e rigoroso lavoro collettivo su brani originali e celebri standard, ha trovato una dimensione propria nella musica. Il progetto accoglie l'amore per la tradizione afroamericana dello scorso secolo, dagli albori di New Orleans all'improvvisazione totale, rivendicando al tempo stesso un'autonomia totale rispetto ai generi e agli stilemi consolidati. La grande padronanza del materiale musicale e il prezioso lavoro fatto a monte sull'interazione dei singoli, permettono al gruppo di plasmare in ogni concerto musica che è sempre nuova, vibrante e viva.

On stage: Alessandro Centolanza - chitarra;Francesco Piras - tromba; Andrea Jimmy Catagnoli - sax alto; Gianluca Elia - sax tenore; Vito Zeno - contrabbasso; Stefano Grasso - batteria.

 

MERCOLEDI' 28 GIUGNO - Ore 19,00

carissimi

ISTITUTO MUSICALE G.CARISSIMI: Laboratorio musicale (Didattica)

Concerto degli allievi del laboratorio moderno dell’Istituto Musicale G. Carissimi di Viterbo. MusiCultura è un’associazione culturale che si occupa di musica a 360 gradi con corsi di strumento di stampo classico e moderno, scuole musicali dislocate in provincia di Viterbo e Roma e tante iniziative collaterali,tra eventi, festival, rassegne e quant’altro, per un’offerta musicale completa, riservata a fruitori d’ogni età e d’ogni gusto. Coordinatori artistici Maurizio Gregori ed Emiliano Di Vozzo.

Istituto Musicale Carissimi, Via Chigi, 13, 01100 Viterbo (VT)

Tel: 0761228081 - 3355905280 – 3388358540; musicultura@hotmail.it

 

MERCOLEDI' 28 GIUGNO - Ore 21,00

FIGLI DI PULCINELLA ( Jazz, Swing )

La grande padronanza del materiale musicale e il prezioso lavoro fatto a monte sull'interazione dei singoli, permettono al gruppo Figli di Pulcinella, di plasmare in ogni concerto musica che è sempre nuova e viva, che vibra su equilibri talvolta fragilissimi scaturiti dalla suggestione del presente immediato, e coinvolge i musicisti e il pubblico in un unico respiro!

On stage: Alessandro Centolanza - chitarra; Francesco Piras - tromba; Andrea Jimmy Catagnoli - sax alto; Gianluca Elia - sax tenore; Vito Zeno - contrabbasso; Stefano Grasso - batteria.

 

MERCOLEDI' 28 GIUGNO - Ore 22,00

maria angeli

MARIA ANGELI (Blues, Folk)

Maria Angeli è attiva da molti anni sulla scena musicale muovendosi liberamente tra i diversi generi con un sound personale ed eclettico, ma restando sempre fedele alla sua educazione classica. Dopo aver iniziato il suo percorso a Londra all'interno della scena dance, si esibisce in rinomati club della capitale. Collabora con diversi produttori della scena musicale elettronica, scrivendo brani che sono nelle classifiche di musica dance internazionali. Maria scopre presto il suo amore per il blues, jazz e folk, e collabora a progetti dal vivo e studio-based, con vari musicisti e produttori, scrivendo e producendo brani originali, che richiamano il sound anni settanta di gruppi e cantanti come Fleetwood Mac, Carole King James Taylor etc. Le esibizioni live comprendono una miscela di brani inediti e alcuni jazz e blues standards rivisitati. Solitamente accompagnata da chitarra e contrabbasso, le performance di Maria Angeli conducono l'ascoltatore attraverso un viaggio tra folk e blues e nuove sonorità tinte da una vocalità inconfondibile.

On stage:Maria Angeli -voce; Massimo Antonietti -chitarra; Alessandro Del Signore - contrabbasso.

https://youtu.be/iQAEa__68PY; https://youtu.be/pdNAwGuBDm4; https://youtu.be/rA2l73LVEFs 

 

GIOVEDI' 29 GIUGNO - Ore 21,00

dattoma spalletta

DONATELLO D'ATTOMA feat DANIELA SPALLETTA: Concerto (Jazz)

logo mib    logo siae     logo sillumina

Progetto sostenuto da SIAE e MIBACT in quanto assegnatari del bando "SILLUMINA, COPIA PRIVATA PER I GIOVANI, PER LA CULTURA".

Donatello D’Attoma e Daniela Spalletta si incontrano per la prima volta negli studi della label romana Alfa Music, in occasione della registrazione dell’ultimo disco del pianista pugliese dal titolo Shemà dedicato a Charles Mingus, in cui Daniela Spalletta è special guest. Tra i due nasce immediatamente una forte intesa ed insieme sono protagonisti di una serie di concerti in tutta Italia riscuotendo ovunque grandi apprezzamenti. Una performance suggestiva ed emozionante quella proposta dai due artisti che prevede l’esecuzione di composizioni tratte dai loro rispettivi ultimi album prodotti per Alfa Music: D-Birth ( D.Spalletta feat. Urban Fabula, 2015) e Shemà (D.D’Attoma special guest D. Spalletta, 2016).

Dopo la pubblicazione di due dischi a suo nome, un’ intensa attività concertistica in Italia e all’estero, Donatello D’Attoma giunge all’appuntamento annunciato con l’uscita del suo terzo disco misurandosi con una delle personalità musicali più influenti e rivoluzionarie della storia del jazz internazionale: Charles Mingus. Dopo avergli dedicato una pubblicazione e diversi scritti, l’artista pugliese sente il desiderio di confrontarsi più da vicino con la sua musica a volte di impenetrabile oscurità e profondità - come in Freedom e Weird Nightmare - ma anche pervasa di un’irrequietezza e di un cinismo disarmante. Un disco in cui trovano spazio anche brani originali composti dall’autore - Shemà - e da una delle voci italiane più apprezzate del momento, Daniela Spalletta: suo il brano Open Heart come anche il vocalese realizzato sull’assolo di pianoforte di Good Bye Pork Pie Hat.

On stage: Donatello D’Attoma - pianoforte; Daniela Spalletta - voce.

https://www.youtube.com/watch?v=-jVGc8BLi-A; https://open.spotify.com/album/4mplja7AwztfXmdcaT9Wdb

 

GIOVEDI' 29 GIUGNO - Ore 22,00

caterina 29 giugno 

CATERINA & THE RAILWAYS: It's only Rock'n Roll (Surf, Rock'n Roll)

I Caterina & The Railways sono un progetto musicale nato tra Viterbo e Terni nel 2017, con l'idea di rivisitare alcune hits in chiave surf, swing, rock'n roll. Uno sguardo agli anni 60, il tempo in cui, specialmente negli U.S.A. il mondo cominciò ad abbattere le barriere del razzismo, ed il rock'n roll si insinuò nelle case di tutti i giovani americani, che senza saperlo ascoltavano musica nera rivisitata. " ...è grazie a questa passione comune che si ci siamo conosciuti ma anche perché ci piace far ballare la gente!".

On stage: Caterina Petrignani - voce; Francesco Brunetti - chitarra; Luca Tempra - tastiere; Filippo Potenziani - batteria.

 

VENERDI' 30 GIUGNO - Ore 18,00

ASSOCIAZIONE ARCHEOTUSCIA ONLUS

La necropoli di Sferracavallo (Norchia): passato, presente e futuro

Incontro culturale con Archeotuscia, una delle Associazioni più impegnate a difesa delle eccellenze storiche di questa nostra terra. Come una vera e propria Sentinella della cultura, con oltre cinquecento soci che la compongono, questa realtà associativa unisce tutti coloro a cui sta a cuore il futuro della Tuscia. Al dibattito parteciperanno: Simona Sterpa (archeologa); Lorenzo Benini (finanziatore scavi); Francesca Ceci (storica e archeologa); Luciano Proietti (ingegnere e v.presidente Archeotuscia); Mario Sanna (scopritore tomba a “Casetta”) e Raffaele Donno (presidente Archeotuscia). In sintesi si parlerà: dalla scoperta della tomba a “Casetta” alle nuove prospettive di valorizzazione dell’area archeologica.

 

VENERDI' 30 GIUGNO - Ore 21,00

hoagy carmichael

THE HOAGY CARMICHAEL PROJECT:Una leggenda americana (Jazz)

Per la prima volta nella sua trentennale carriera, il batterista e compositore John B. Arnold, nipote del grande compositore Hoagy Carmichael (Stardust, The Nearness Of You, Skylark) realizza un tour su un progetto musicale dedicato alle canzoni più belle di suo nonno. Al suo fianco, un gruppo dinamico ed eccezionale: un virtuoso del pianoforte, Ettore Carucci, il contrabbassista Dario Germani e la vocalist e violinista Valentina Pinto. "Ci siamo dedicati interamente alla ristrutturazione ritmica e armonica dei suoi brani più celebri, come Stardust e Skylark, ma anche alla riscoperta di alcuni brani meravigliosi meno conosciuti al grande pubblico, come One Morning In May e Blue Orchids". (John B. Arnold).

On stage: Valentina Pinto - violino e voce; Ettore Carucci - pianoforte; Dario Germani - contrabbasso; John B. Arnold - batteria.

 

VENERDI' 30 GIUGNO - Ore 22,00 Musica

santi scarc

SANTI SCARCELLA QUARTET: Da Manhattan a Cefalù

Da Manhattan a Cefalù” è un progetto i deato e dedicato a Nick La Rocca in occasione della ricorrenza dei 100 anni dall’ incisione del primo single jazz Livery Stable Blues (1917) ad opera della Original Dixieland Jass Band di Nick La Rocca.Occasione non soltanto per ripercorrere la storia e ricordare la nascita del primo jazz, ma per riconoscere nella figura di questo apprezzato musicista di origini siciliane, uno dei pionieri della diffusione di questo fenomeno musicale nato a New Orleans. Già nel titolo di questo progetto è insito il concetto di viaggio. Viaggio come emigrazione, viaggio come scoperta di nuovi mondi, viaggio come percorso di crescita. L'emigrazione dei primi anni del ‘900 che ha portato tantissimi italiani in America. L’emigrato è colui che lascia la propria terra per approdare ad un mondo nuovo senza nessuna certezza, portando con sé le proprie radici e la propria cultura. Nick La Rocca incarna appieno questa figura, portando con sé il sentire musicale, elemento fondante della nascita del Jazz. Infatti trasferitosi a New Orleans con tutta la famiglia, proveniente da Salaparuta (Tp), fonda la sua famiglia musicale con Tony Sbarbaro ed altri, denominandola: Original Dixieland Jazz Band. Alla scoperta di nuovi mondi, non soltanto fisici o geografici, ma soprattutto musicali. Da Manhattan a Cefalù fonde brani in lingua siciliana con brani in lingua italiana, ma anche in spagnolo e inglese, dando un respiro internazionale a tutto il progetto.

On stage: Santi Scarcella - pianoforte e voce; Gian Piero Lo Piccolo - sax. Francesco Luzzio - basso elettrico; Cristiano Micalizzi - batteria;

 

SABATO 1 LUGLIO - Ore 21,00

veronal

VERONAL (Pop, Electro, Rock)

Veronal è un giovane cantautore d'origine sarda, naturalizzato milanese.
Di giorno fa il barista nella tavola calda di famiglia; proprio come per i diversi cocktail che serve ai suoi clienti, Gianluca ama miscelare i diversi ingredienti che compongono la sua produzione musicale. Un vero e proprio viaggio musicale tra il classico e il moderno: questo è VERONAL. La passione per cinema e libri "noir" da sempre una delle sue influenze più importanti, oggi si ritrova nei ritmi e nelle atmosfere delle sue produzioni.

On stage: Veronal - voce; Martino Groppi - chitarre, voce; Davide Pascalis - cajon , drum machine, cori.

 

SABATO 1 LUGLIO - Ore 22,00

dan cordisco

DANIELE CORDISCO HAMMOND TRIO

Daniele Cordisco è senza dubbio tra i chitarristi più interessanti della scena jazzistica nazionale.Ha ricevuto numerosi premi, tra cui il prestigioso "Massimo Urbani", nel 2005 ha vinto una borsa di studio per il "Berklee College of Music e nel 2010 il premio "Eddie Lang" con Jim Hall presidente di giuria. Ha collaborato con artisti del calibro di: Gregory Hutchinson, Jerry Weldon, Ronnie Cuber, Denise King, Sarah McKenzie e tanti altri. Per l'occasione presenterà un repertorio di brani originali e standards arrangiati per l'occasione in hammond trio.

On stage: Daniele Cordisco - chitarra; Alberto Gurrisi - organo; Giovanni Campanella - batteria.

 

DOMENICA 2 LUGLIO - Ore 21,00 

bonioli 2 luglio

ANDREA BONIOLI QUARTET: Pop Tour 2016(Jazz)

Dove sta andando il Jazz? E’ questa una domanda sulla quale si arrovellano spesso i Jazzisti e jazzofili, cercando un’improbabile risposta che forse non ha senso di essere. C’è chi insinua che è finito negli anni 60, cioè con l’avvento delle nuove tendenze, rimanendo graniticamente ancorato al sound Bebop; chi sostiene che “…più strano lo fai meglio è…”; altri invece che semplicemente vedono nel Jazz soprattutto un linguaggio con il quale esprimere una propria poetica musicale. “Pop”, secondo lavoro di Andrea Bonioli 4Tet, va in quest’ultima direzione. L’accezione che l’autore dà alla famigerata parolina magica Pop, altro cavallo di battaglia di musicisti e musicologi, è pertanto ambivalente. Musicalmente le otto tracce rimandano ad atmosfere non prevalentemente swing bensì più Popolari, contigue a mondi sonori eterogenei, miscelando climax onirici con loop ritmici, anche ossessivi ma mai ostici. Emozionalmente, infine, con Pop l’autore si racconta in modo trasparente, come del resto tutti potrebbero fare qualora lo volessero. “ Non è forse la vita una serie di immagini, che cambiano solo nel modo di ripetersi?”( Andy Warhol).

On stage: Giuseppe Russo - sassofoni; Daniele Basirico - contrabbasso; Nicola Guida - pianoforte - Andrea Bonioli - batteria.

 

JAZZUP CAFFEINA FESTIVAL 2017

Viterbo - Piazza San Lorenzo 2 luglio 2017

 

DOMENICA 2 LUGLIO - Ore 22,00 - GRAN CONCERTO DI CHIUSURA  IN CO-PRODUZIONE CON CAFFEINA CULTURA

piovani 2

NICOLA PIOVANI: La musica è pericolosa - Concertato (Racconto musicale)

La musica è pericolosa - Concertato è un racconto musicale, narrato dagli strumenti che agiscono in scena - pianoforte, contrabbasso, percussioni, sassofono, clarinetto, chitarra, violoncello, fisarmonica. A scandire le stazioni di questo viaggio musicale in libertà, Nicola Piovani racconta al pubblico il senso di questi frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di De André, di Fellini, di Magni, di registi spagnoli, francesi, olandesi, per teatro, cinema, televisione, cantanti strumentisti, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di brani più noti, riarrangiati per l’occasione. Nel racconto teatrale la parola arriva dove la musica non può arrivare, ma, soprattutto, la musica la fa da padrona là dove la parola non sa e non può arrivare. I video di scena integrano il racconto con immagini di film, di spettacoli e, soprattutto, immagini che artisti come Luzzati e Manara hanno dedicato all’opera musicale di Piovani.

piovani 3 piovani 4

On stage: Nicola Piovani - pianoforte; Rossano Baldini - tastiere, fisarmonica; Marina Cesari - sax, clarinetto; Pasquale Filastò - violoncello, chitarra, mandoloncello; Marco Loddo - contrabbasso; Ivan Gambini - batteria, percussioni,

 

IL DOPOFESTIVAL AI CANTIERI DEL SIGNORINO

signorino

Per la durata di " CAFFEINA "al termine degli eventi culturali e musicali,Vi aspettiamo ai "Cantieri Del Signorino (Strada Signorino n 16- zona Porta Faul) per proseguite insieme la serata, accompagnati da musica live! Ingresso riservato ai tesserati.

(Per tesserarvi chiamate 3386336425)