Stampa

centolanza 2

Canzoni che rappresentano appunti di viaggio, amori possibili e impossibili, passeggiate per la campagna, poesia, rabbia e imprecazioni, sorrisi e nostalgia. La musica di Alessandro Centolanza è pronta a conquistare il pubblico di piazza del Gesù.

Nell'evento del 27 giugno l'artista sale sul palco del JazzUp con uno stile tutto da scoprire.

 

centolanza 

Alessandro, puoi descrivere la tua musica in 3 parole?

 

"Tre parole per la nostra musica:

CURA: perchè scrivere è terapeutico, così come ascoltare.

ESPERIENZA: perchè le canzoni parlano in qualche modo sempre di noi e a noi stessi.

CAMPAGNA: perchè nelle composizioni c'è l'aria immobile di campagna della nostra tanto amata e soprattutto odiata pianura."

 

centolanza 9

Cosa porterai sul palco del JazzUp?

 

"Canzoni originali, falsi monologhi, sproloqui veri: uno spettacolo unico, nel bene e nel male."

 

L'emozione più grande che hai provato sul palco?

 centolanza 5

"No comment. Ve la racconterò dal palco..forse!"

 

MARTEDI' 27 GIUGNO - Ore 21,00

 centolanza 10

ALESSANDRO CENTOLANZA BAND: Canzoni, nel bene e nel male (Jazz, Autoriale)

 

Tra cantautorato e Jazz, tra melodia e armonia, Alessandro Centolanza ha una cifra stilistica inconfondibile. I suoi testi parlano di amori, sbandamenti, impressioni, ombre, ricordi e stratagemmi vissuti nei suoi spostamenti. Milanese di nascita e giramondo per vocazione, al suo ultimo ritorno getta le basi per questo nuovo progetto, cercando di racchiudere all'interno delle sue canzoni un primo riassunto, una sorta di punto della situazione, della sua esperienza musicale e di vita. Nelle sue canzoni troviamo appunti di viaggio, amori possibili e impossibili, passeggiate per la campagna, poesia, rabbia e imprecazioni, sorrisi e nostalgia.. Lo spettacolo che attualmente propone è segnato e caratterizzato da sonorità prevalentemente jazz, manouche, rock-blues, punk, pop, fino talvolta al silenzio. Il tutto accompagnato da colpi di scena, cambi d'abito, incursioni di teatro. Uno spettacolo unico, nel bene e nel male. Alessandro a Viterbo suonerà brani del suo nuovo album, in uscita nel 2017.

 

On stage:

Alessandro Centolanza - voce, chitarra e pianoforte;

Martino Pellegrini - violino, viola e mandolino;

Tazio Forte - fisarmonica, pianoforte;

Filippo Cuomo Ulloa - cori, chitarra e pianoforte;

Vito Zeno - contrabbasso, basso elettrico;

Stefano Grasso - batteria.