Stampa

Viaggio come emigrazione, viaggio come scoperta di nuovi mondi, viaggio come percorso di crescita. Alla scoperta di nuovi mondi, non soltanto fisici o geografici, ma soprattutto musicali. Da Manhattan a Cefalù fonde brani in lingua siciliana con brani in lingua italiana, ma anche in spagnolo e inglese, dando un respiro internazionale a tutto il progetto.

santi 1 

Santi, puoi descrivere la tua musica in 3 parole?

 

"La mia musica... energica, vulcanica! Cosa ci si può aspettare da chi è cresciuto in un paese di mare con l'Etna alle sue spalle?"

 

Cosa porterai sul palco del JazzUp?

 

"Porterò il nuovo progetto "Da Manhattan a Cefalù ". In questo momento sono in studio a registrare l'album che uscirà in autunno, prodotto dal Forward studios di Roma. Tutti brani nuovi con unico comune denominatore, l'emigrazione e la "disabilità del cuore".

santi 3
L'emozione più grande che hai provato sul palco?

 

"L'emozione più grande, a Tor Vergata per la GMG con Giovanni Paolo II. Capire che la musica è un dono che va condiviso, questa è la cosa più bella."

 scarcella 1

VENERDI' 30 GIUGNO - Ore 22,00

SANTI SCARCELLA QUARTET: Da Manhattan a Cefalù
 

Da Manhattan a Cefalù” è un progetto i deato e dedicato a Nick La Rocca in occasione della ricorrenza dei 100 anni dall’ incisione del primo single jazz Livery Stable Blues (1917) ad opera della Original Dixieland Jass Band di Nick La Rocca. Occasione non soltanto per ripercorrere la storia e ricordare la nascita del primo jazz, ma per riconoscere nella figura di questo apprezzato musicista di origini siciliane, uno dei pionieri della diffusione di questo fenomeno musicale nato a New Orleans. Già nel titolo di questo progetto è insito il concetto di viaggio. Viaggio come emigrazione, viaggio come scoperta di nuovi mondi, viaggio come percorso di crescita. L'emigrazione dei primi anni del ‘900 che ha portato tantissimi italiani in America. L’emigrato è colui che lascia la propria terra per approdare ad un mondo nuovo senza nessuna certezza, portando con sé le proprie radici e la propria cultura. Nick La Rocca incarna appieno questa figura, portando con sé il sentire musicale, elemento fondante della nascita del Jazz. Infatti trasferitosi a New Orleans con tutta la famiglia, proveniente da Salaparuta (Tp), fonda la sua famiglia musicale con Tony Sbarbaro ed altri, denominandola: Original Dixieland Jazz Band. Alla scoperta di nuovi mondi, non soltanto fisici o geografici, ma soprattutto musicali. Da Manhattan a Cefalù fonde brani in lingua siciliana con brani in lingua italiana, ma anche in spagnolo e inglese, dando un respiro internazionale a tutto il progetto.

 scarcella 2

On stage:

Santi Scarcella - pianoforte e voce;

Gian Piero Lo Piccolo - sax;

Francesco Luzzio - basso elettrico;

Cristiano Micalizzi - batteria;